– MANIFESTO –

Questo è il manifesto d’intenti di un’agenzia libera, “fuorilegge” e fuori dagli schemi, che si propone di cambiare il modo di fare pubblicità e la vita di chi di pubblicità vive. Sundance Advertising, la mia agenzia, deve il suo nome al leggendario Sundance Kid, fuorilegge gentiluomo.

1.

Vogliamo cambiare l’idea di agenzia pubblicitaria e siamo disposti a farlo a costo della nostra vita.

2.

Il coraggio, l’audacia, la ribellione, saranno elementi essenziali della nostra condotta.

3.

La comunicazione negli ultimi decenni si è asservita al potere e all’opportunità, mostrando un’anima fragile, dimessa, accondiscendente e impaurita. Noi vogliamo ridare splendore all’idea creativa, alla soluzione efficace, alla strategia dirompente.

4.

Vogliamo fare rumore, colpire violentemente, sfondare e lacerare.

5.

Siamo al servizio di nessuno ad esclusiva difesa del messaggio, da scortare a destinazione intatto e potente. Per questo useremo tutte le nostre armi, combatteremo contro qualunque opponente, raderemo al suolo ogni intralcio.

6.

Inneggiamo al diritto di tutti di comunicare in modo vincente.

7.

Chiunque pratichi sotto il nome di Sundance bisogna si prodighi con ardore, febbre e energia per aumentare l’entusiastico fervore di chi ha intorno a sé.

8.

Non vi è più bellezza se non nella lotta, nello scontro motivato e costruttivo.

9.

La creazione del messaggio è concepita come un violento assalto contro le forze ignote, per ridurle a prostrarsi di fronte all’atto di comunicare.

10.

Glorifichiamo la velocità, la sorpresa, la genialità irriverente.

11.

Vogliamo distruggere l’apatia, la noia, le accademie d’ogni specie, combattere contro l’ipocrisia, il moralismo e contro ogni viltà opportunistica e utilitaria.

12.

Rifiutiamo il dogmatismo e non accettiamo limiti alla ricerca; esaltiamo il Lavoro, la Tolleranza e la Virtù.

13.

Siamo fuorilegge da saloon con uno spirito futurista. Giovani Robin Hood che leggono Sun Tzu, fagocitano Marketing e conoscono a memoria le serie tv. Nerd violenti e seduttori animati dall’unica cosa che conta oggi, la fede in sè stessi, e con l’ambizione di far saltare in aria l’ordine immobile e fetido, complice della stagnazione economica e sociale.